vai al sito ufficiale

Vai al sito ufficiale

Come si diventa scrittori oggi?

Quali sono i percorsi personali degli autori, quali le professionalità coinvolte nella produzione libraria, quali le opportunità e i trabocchetti.

Una video intervista di 5 minuti in streaming sulla prima web-tv in onda su Internet 24 ore al giorno, per guardare ascoltare e conoscere i protagonisti
della produzione letteraria contemporanea.


Guidaci alla lettura di un tuo libro ....

Guidaci alla lettura di un tuo libro:
Non lo farò, preferisco che un lettore lo consideri il suo libro, quando faccio le presentazioni sono molto più curioso di scoprire che libro hanno letto piuttosto che ansioso di dare punti di riferimento certi. Se il lettore ha bisogno di una guida evidentemente lo scrittore non ha lavorato bene. Ma mi rendo conto che è un obiettivo eccessivamente arduo: cerco di scrivere i miei romanzi in modo tale che ogni lettore possa leggerli soddisfacentemente con gli strumenti che ha a disposizione. Si può tentare di allargare il raggio al massimo, ma non si può pretendere di attraversare proprio tutti, fidatevi: non succede nemmeno ai libri che vendono milioni di copie, nel mondo siamo miliardi.

“Quando ho avuto il coraggio per farlo sono diventato scrittore”; “L’ispirazione non esiste, è strettamente collegata a quello che si sa”; “per dieci anni sono stato un poverissimo scrittore e ho continuato a scrivere perchè, per male che mi andasse, quella era la mia bombola di ossigeno. Poi un giorno un luminare dell'apparato respiratorio ha scoperto un'operazione che mi ha liberato dalla bombola d'ossigeno e mi ha permesso di respirare. Il problema non cambia, rimane un problema di sopravvivenza. Dipende solo se con la bombola d'ossigeno o senza" Marcello Fois

venerdì 1 giugno 2012

Lavoro vivo "Senza buccia" di Marcello Fois

Ieri la riforma del mercato del lavoro ha incassato il via libera del Senato con 231 sì e 33 no. Tra le misure contenute anche la riforma dell'art.18.
Ieri Micromega ha pubblicato uno dei racconti contenuti nell'antologia "Lavoro vivo" il libro nato da un’idea della Fiom di Bologna.
La motivazione che ha ispirato il sindacato metalmeccanico è stata quella di parlare del lavoro attraverso l’immaginazione di dieci autori e autrici di qualità.
Dieci racconti che parlano di storie molto diverse tra loro. Spesso si intrecciano e si sovrappongono, come sul tema della sicurezza e delle morti sul lavoro che ricorre come sintomo di una lettura tragica della condizione lavorativa, di ieri e di oggi. Ma emerge in forme originali anche la narrazione del lavoro migrante e la sua presenza pervasiva nell’economia italiana, il ricordo del lavoro di inizio Novecento, con la tragedia che ha dato vita all’8 marzo, il confronto crudo e diretto con la figura simbolica del “padrone”, lo spettro dell’amianto, la precarietà come fonte di ricatto. Storie di lavoro e di rabbia, dietro le quali, come in ogni vita reale, fanno capolino sprazzi di solidarietà, cumuli di speranze, storie d’amore che accarezzano personaggi altrimenti atterriti. Dieci racconti che spezzano il silenzio sul lavoro reale, e fanno del “lavoro vivo” il protagonista del libro. Come scrive Bruno Papignani, segretario Fiom di Bologna, nella postfazione: «Gli autori di questi racconti si sono spesi, hanno prodotto qualcosa di bello e di utile: bello e utile anche per me, quindi; qualcosa che ti arriva addosso violento come un pugno nello stomaco, qualcosa che però, subito dopo, passato il dolore iniziale, si trasforma». (Dalla quarta di copertina)
La scelta è caduta su "Senza Buccia" di Marcello Fois.

giovedì 31 maggio 2012

Premio Strega e Premio Campiello 2012


Foto by Daniela Zedda

Marcello Fois ci sorprende ancora. 

Dopo essersi aggiudicato un posto tra i dodici autori selezionati per il Premio Strega, con Nel tempo di mezzo Marcello Fois è entrato nella cinquina dei finalisti del Premio Campiello. "

Da un autore così prolifico c’è da aspettarsi ancora tante altre sorprese. 
Nel tempo di mezzo" ha il corpo del romanzo che conquista senza dover strizzare l'occhiolino, in alcuna circostanza, ma per il tramite di una narrazione che avvince, ricca di tinte che scopriamo autenticamente sincere, nello sfondo storico aderente al vissuto della Sardegna del Tempo di mezzo. Quel tempo che ci ha catapultato in quello attuale, credo perdendo del tutto ed inesorabilmente il respiro ultimo di una civiltà, di una gens alla quale mi viene da guardare con sentito e doloroso rimpianto.
 (Commento di Gesuino Curreli nella bacheca del gruppo Marcello Fois su Facebook).

In bocca a lupo Marcello 

sabato 24 marzo 2012

Nel tempo di mezzo

Un bimbo guarda il nero di uno spazio ignoto che ha bisogno di angoli di muro per essere affrontato.

Picture of Liberos

Atmosfere dal nuovo romanzo di Marcello Fois - Nel tempo di mezzo (ed.Einaudi)




E' un romanzo superlativo, una di quelle storie che ti pretendono completamente. So che non farò niente altro fino alla fine. (Michela Murgia)




Un romanzo che sta già avendo un grande successo segui la Storify "Nel tempo di mezzo" di Marcello Fois

Anche su twitter con l'hashtag #neltempodimezzo...
Quali altre sorprese ci riserva?





Share It

archivio

grazie della visita

Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente Blog, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini qui inserite sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse.
Grazie.